Business Plan: 2.590.000.000 di risultati su Google

Business plan di successo Stefania Mana 2

Non è deformazione professionale, c’è un motivo.

Ho digitato per curiosità “Business Plan” su Google.it ed è uscito fuori un numero enorme: 2.590.000.000! Sono i risultati che il motore di ricerca più utilizzato al mondo ci offre su questo argomento, ad agosto 2018.

Perchè l’ho digitato? Perchè in questi ultimi mesi il Business Plan è stato, lo è attualmente, e sarà mio compagno di viaggio.

Ma nelle righe successive non troverai l’ennesima ricetta magica su come fare il miglior Business Plan di Successo, per due motivi. Uno: perchè su 2.590.000.000 di risultati sono certa troverai qualcuno più ferrato di me sull’argomento, soprattutto sulla parte dei conti (nonostante abbiamo ricevuto i complimenti dall’Incubatore che ci ha seguite!). Due: perchè non so ancora dirti se sarà effettivamente un BP di Successo (internamente ha assolto la sua funzione di rispondere a tutte le nostre domande, vedremo come verrà accolto dal pubblico nelle fasi successive!).

Semplicemente vorrei condividere la mia esperienza, con chi pensa di non essere in grado e con chi pensa non sia necessario perchè la propria idea è davvero molto semplice.

 

E’ peggio commettere un errore occasionale o perdere opportunità preziose a causa di un atteggiamento di chiusura?

Richard Branson

 

Idea! Ma da sola non basta…

Ho avuto un’idea quasi un annetto fa, una notte che non riuscivo a prendere sonno. E come suggeriscono in tanti, ho subito preso appunti per non dimenticare niente al risveglio (e devo confermarlo: questa semplice tecnica funziona!).

Presa dall’entusiasmo, ho iniziato a cercare informazioni e dati, ma senza un ordine preciso. Ho caricato tutto online e ho coinvolto mio marito, la sua giovane sorella e il fidanzato, che vivono a Londra da diversi anni (perchè tutto sarebbe dovuto partire da lì).

La complessità del progetto e la mancanza di tempo, hanno fatto si che la cosa si affievolisse nel giro di qualche mese. Ma non ci stavo. L’idea era sempre lì, l’entusiasmo e la convinzione che potesse funzionare anche e così l’ho ripresa in mano. Ho coinvolto seriamente mia sorella e tutto è ripartito tre mesi fa.

 

Se giudicate positivamente una certa idea, ma non sapete con precisione come, vi consiglio di non lasciarvi scoraggiare dall’idea di “non poterlo fare”. Se non possedete l’esperienza necessaria per realizzare il vostro obiettivo, cambiate direzione, trovate una via alternativa. Anche i problemi più complessi hanno una soluzione.

Richard Branson

Business Plan e Formazione continua: ingredienti indispensabili

Memore del primo avvio, sapevo che questa volta le cose dovevano cambiare. E sapevo anche da dove: il Business Plan.

 

Entrate annue 20 Sterline, uscite annue 19 Sterline, 19 scellini e 6 pence, uguale felicità!

Entrate annue 20 Sterline, uscite annue 20 Sterline, 0 scellini e 6 pence, uguale miseria!

Charles Dickens

 

Iniziano le ricerche su Google e poi come spesso succede a chi crede (anche) nella Legge dell’Attrazione, cogliamo al volo una serie di preziose opportunità: dalla disponibilità di un cugino che lavora in KPMG, a un seminario gratuito dell’Incubatore dell’Università di Torino intitolato “Come trasformare un’idea in una Startup!”, al workshop “Il Design Thinking per la tua startup” nell’ambito del progetto europeo Des Alps, fino al workshop organizzato da Innovation Group “Crea il tuo obiettivo con Lego® Serious Play®”.

E si torna sui banchi dell’università!

Business plan di successo Stefania Mana Lego Seriuos Play

Giornate di formazione, scadenze, feedback, ricerche di mercato, revisioni, conteggi, correzioni e finalmente, dopo tre mesi…ecco che il Business Plan è pronto in una sua prima versione. Perchè gli esperti dicono che il Business Plan è uno strumento dinamico, che accompagna il percorso dell’Imprenditore durante tutta la vita di un progetto.

La necessità sprona a trovare idee innovative e vie alternative

Non è stato facile, ma ce lo aspettavamo. Le difficoltà di alcuni passaggi (nel nostro caso legata ai conti economici e finanziari) sono state notevoli e le abbiamo risolte grazie al prezioso supporto di alcune persone più competenti di noi su quegli argomenti. E poi, le nostre attività professionali e le famiglie da seguire, una gravidanza in corso, il caldo, lo stress e la stanchezza di agosto…una prova intensa diciamo!

 

Ideas are easy, implementation is hard.

Guy Kawasaki

 

Ma l’ottima notizia è che il Business Plan è ragionato e funziona e l’aver ricevuto i primi complimenti da chi ci ha seguito…ci ha gratificato per gli sforzi fatti in questi tre mesi e ci ha dato ancora più fiducia sui prossimi passi! Già perchè adesso verrà al bello!

Ora, con il Business Plan e il Pitch (in italiano e inglese) ci candideremo a un programma dedicato a progetti innovativi e a startup del settore Food. Già, perchè l’idea del progetto, riguarda proprio il Cibo…italiano naturalmente. E speriamo di passare la selezione!

Imprenditori, Team e…la giusta dose di divertimento!

Oggi è la Giornata mondiale dell’Imprenditore. Lo scopo di questa giornata è aumentare la sensibilizzazione verso il fare impresa, l’innovazione e la leadership, in tutto il mondo. Oggi è la giornata perfetta per celebrare chi inizia da solo un’attività. Ma il bello è che in queste avventure, non si è mai da soli. Talvolta è una persona, altre volte è un team, ognuno con il proprio talento e le proprie competenze.

 

Crescita personale, Business e Investimenti sono sport di squadra

Robert Kiyosaki

 

E cosa c’entra il divertimento? Riporto di seguito un intervento di Richard Branson, che risponde a una delle domande che intervistatori, tassisti e giornalisti gli fanno più spesso…trovo sia un suggerimento ragionevole e armonioso.

 

Non ho un segreto, nel business non ci sono regole da seguire, mi limito a lavorare con il massimo impegno e, come ho sempre fatto, continuo a credere in me stesso. Soprattutto, però, cerco di divertirmi. Sono profondamente convinto del fatto che il lavoro debba essere stemperato dal divertimento, e con ciò intendo che bisogna anche dedicare tempo a se stessi, evitando di lasciarsi sopraffare dagli impegni, dalle preoccupazioni e dallo stress. Il divertimento ritempra; è stimolante e fondamentale a livello fisico e spirituale. Saper ridere, amare e riconoscere il valore altrui: questi sono aspetti imprescindibili della vita.

Richard Branson

E con questo passo e chiudo e vado a preparare le valigie…è arrivato anche per me il momento di ricaricare le batterie…perchè tra poco ci aspetterà una grande sfida!

Buone vacanze e buona Giornata dell’Imprenditore a chi lo è già e a chi vuole diventarlo! 🙂

Leave A Response

* Denotes Required Field